...
  • Home
  • DIGITALIZZAZIONE
BLOG EFTILIA

40 miliardi di euro saranno stanziati per programmi correlati alla digitalizzazione aziendale secondo il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) approvato. La svolta digitale è vista ormai come chiave per lo sviluppo delle imprese. In questo articolo spieghiamo le potenzialità, i vantaggi e gli step del percorso di digitalizzazione aziendale.

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) approvato lo scorso anno prevede investimenti per oltre 40 miliardi di euro in programmi correlati alla digitalizzazione aziendale, vista ormai come chiave per lo sviluppo delle imprese. È quindi innegabile ormai la necessità di iniziare o completare il percorso di digitalizzazione aziendale. Nelle prossime righe risponderemo alla domanda su come farlo.

In primo luogo è bene ricordare cosa comporti digitalizzare; in breve si può affermare che il passaggio al digital consente di semplificare e risparmiare sfruttando lo stato di avanzamento tecnologico e dunque abbandonare gli strumenti tradizionali  (analogici) rendendo più snello e fluido tutto il flusso di lavoro.

Scegliere di digitalizzare la propria impresa contribuisce a dematerializzare i luoghi fisici rendendo la comunicazione e la vendita costanti: in breve, si può essere sempre ovunque senza limitare le proprie potenzialità. Volendo fare un rapido esempio, l’utilizzo di social network con account aziendali che rappresentano il brand permette di monitorare il sentiment dei clienti e intercettarne opinioni e tendenze contribuendo a migliorare prodotti e servizi o crearne di nuovi. A ben vedere, uno strumento analogico non consente di ottenere questi risultati in tempi rapidi e con costi esigui, la digitalizzazione sì, in particolare attraverso tecnologie come il Machine Learning e l’Intelligenza Artificiale (AI).

In questo momento, in particolare, sono molti i settori – nello specifico delle PMI – che risultano scarsamente digitalizzati e necessitano di un riallineamento con l’innovazione aziendale ovvero LogisticaProduzioneRisorse umaneClienti finali.

Prima, però, di procedere con il processo di digitalizzazione sono necessarie alcune fasi preliminari di preparazione al passaggio dall’analogico al digitale. È infatti fondamentale chiarire priorità e obiettivi sulla base dei problemi riscontrati e dei traguardi sostenibili da parte dell’azienda; a titolo esemplificativo, è possibile riscontrare in talune imprese la presenza di vecchie strutture IT isolate: in questi casi risulta conveniente migrare tali strutture verso nuovi sistemi anziché stabilirne di nuovi. Solo successivamente è possibile procedere pianificando il nuovo modello di business rinnovato insieme a professionisti e sulla base di KPI ben misurabili.

L’affiancamento da parte di figure professionali specializzate e la scelta di KPI misurabili (e dunque valutabili nella resa) è imprescindibile per creare un processo di innovazione disegnato sulla specificità dell’azienda. Infatti, risulterà possibile, in questo caso, scegliere soluzioni adatte alle esigenze specifiche e accessibili sui dispositivi aziendali ma soprattutto soluzioni scalabili, ovvero abbastanza flessibili da risultare valide e funzionanti nell’evoluzione dell’impresa, capaci di adattarsi alla crescita in modo semplice, veloce ed economico.

Quanto affermato consentirebbe, in particolare in quei settori ancora scarsamente digitalizzati come la Logistica, le Risorse umane, la Produzione, i Clienti finali, di gestire in modo fluido tutti i processi ma soprattutto automatizzare parte delle attività potendole altresì controllare tramite un archivio centralizzato e sempre disponibile. Risulta anche fondamentale ricordare come la progressiva digitalizzazione di tali settori impatti in positivo sul rispetto dei protocolli di sicurezza e la protezione dei dati rendendo l’impresa conforme alla normativa (cfr. GDPR).

In conclusione, è possibile affermare che il processo di digitalizzazione e innovazione aziendale comporti certamente un numero di vantaggi di gran lunga superiore rispetto ai costi da affrontare: infatti, a fronte di una spesa in materia di customizzazione e implementazione della soluzione digital nonché in materia di sicurezza e conformità, sarebbero innegabili i vantaggi per le aziende in termini di automazione delle attività, dematerializzazione, comunicazione immediata, visibilità commerciale.

Per farlo, però, e non perdere l’occasione di partecipare agli investimenti previsti anche dal PNRR, è opportuno un commitment da parte dell’imprenditore e la scelta di adeguati professionisti in grado di accompagnare l’impresa in tale processo.

Giovanni Malerba _

Leave Comment

Iscriviti alla newsletter per scaricare il file

Seraphinite AcceleratorBannerText_Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.