...
  • Home
  • IL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ PER LE PMI
BLOG EFTILIA

Come noto, gli investitori non valutano più le aziende solo per la loro capacità di produrre reddito, ma anche per la capacità di garantire l’impatto ambientale e sociale, l’osservanza dell’etica negli affari e una governance efficiente: i cosiddetti criteri ESG (Environment, Social e Governance).

Tali elementi vengono espressi a beneficio degli stakeholders, cioè di tutti i portatori di interessi (dipendenti, fornitori, clienti, comunità locali, media, investitori, finanziatori ecc.). dal bilancio di sostenibilità (o dichiarazione non finanziaria) – documento rivolto a tutti gli interessati per comunicare gli impegni presi e i risultati raggiunti nell’ambito della Responsabilità sociale d’Impresa prevista dalla CEE.

La pubblicazione del bilancio di sostenibilità è divenuta obbligatoria per le società quotate, del settore bancario-assicurativo e per quelle di grandi dimensioni a seguito dell’emanazione del D.Lgs. 254/2016 che ha recepito la direttiva europea 2014/95, mentre per le altre aziende di dimensioni minori è ancora volontaria.

Tuttavia, da parte della CEE sono già in cantiere e di prossima emanazione proposte per estendere tale obbligo anche alle società di minori dimensioni.

Suggerisco quindi alle PMI di iniziare a prendere in seria considerazione i principi della sostenibilità e prepararsi a redigere una relazione non finanziaria a completamento della relazione sulla gestione, nel rispetto dei criteri ESG, mettendo in evidenza il modello di business, le modalità di gestione, i rischi, le politiche aziendali, le performance realizzate e quelle previste.

vantaggi che ne potrebbero trarre, sono molteplici e riguardano in particolare una migliore organizzazione e gestione di processi interni alla azienda, ma anche in una migliore visibilità e maggiore affidabilità nei confronti di tutti gli stakeholders.

Nel contesto aziendale l’avvio di un percorso di sostenibilità può quindi rivelarsi utile, per limitare gli sprechi ed ottenere più efficienza, ma anche per presentare un panorama aziendale più attraente per gli investitori e per le banche.

E’ noto, infatti, che le banche e il mondo della finanza stanno utilizzando sempre più i criteri ambientali, sociali e di governance nelle scelte dei loro investimenti e nel concedere affidamenti alle imprese. Ne è prova il fatto che uno dei più grandi gestore mondiale di fondi di investimento (Black Rock) investe ormai quasi esclusivamente in società che dimostrino attenzione ai suddetti temi.

Gianandrea Toffoloni _

Leave Comment

Iscriviti alla newsletter per scaricare il file

Seraphinite AcceleratorBannerText_Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.