...
  • Home
  • Eftilia: un percorso di consulenza strategica per vivere il cambiamento
Consulenza

L’approccio supera la logica del network e punta nello sviluppo di una vera e propria società strutturata, che fa della multiprofessionalità e dell’approccio consulenziale a 360 gradi la propria forza e valore distintivo.

Mission e valori: Pianeta, Persone e Profitto nella nuova visione aziendale 

EFTILIA è un primo risultato concreto che è nato proprio dal lavoro di connessione e rete del progetto Partner24 del Sole 24 ORE. Parliamo della prima Società tra Professionisti (tutti business/professional Partner24). Società benefit di rilievo nazionale, con sede a Milano e 23 uffici in 11 regioni. Suddivisa in 8 dipartimenti, è multidisciplinare, aperta e inclusiva.

«La nostra azione – spiega Paolo Sardo, commercialista, promotore e oggi presidente di EFTILIA – è quella di accompagnare prima di tutto i piccoli e medi imprenditori nello sviluppo delle aziende utilizzando i valori classici della filosofia come metrica. Vogliamo rendere i nostri clienti attori insostituibili di un percorso ecosostenibile e virtuoso, anche nell’approccio sociale, che determinerà la creazione, grazie alla consapevolezza, di un maggior valore economico».

La visione di partenza è una crescita economica etica ed eco-sostenibile, verso un’economia circolare con riduzione della pressione sull’ambiente e ottimizzazione delle risorse, con particolare attenzione ai temi ESG, sulla base di una moderna concezione che affonda le proprie radici nei principi della filosofia classica.

Essere una PMI sostenibile ESG significa adottare strategie e comportamenti personali e sociali più responsabili che coinvolgano l’intera organizzazione aziendale con l’obiettivo di acquisire business continuity, benessere sociale interno ed esterno, tutela delle risorse.

Una Governance socialmente responsabile si configura, quindi, come uno strumento utile alla crescita di medio-lungo periodo dell’impresa in grado di migliorare la sua brand reputation, gestire il proprio risk assessment, generare soddisfazione dei lavoratori e delle altre parti interessate, tutelare l’ambiente oltre che il patrimonio della PMI e contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030.

«Al di là di scelte etiche o di opportunismo – afferma Sardo – la sostenibilità fa bene alle aziende, al business, al territorio e alle persone, che a vario titolo, interagiscono con l’organizzazione sostenibile, siano essi dipendenti, dirigenti, clienti, fornitori, terzi».

I tre passi verso la sostenibilità

Per questa ragione EFTILIA ha messo a punto un percorso volto al raggiungimento della sostenibilità ESG strutturato in tre fasi. Nella prima, l’azienda avrà a disposizione uno strumento che aiuti a valorizzare ciò che è già sostenibile al suo interno e ciò che invece sarà sviluppato in futuro. La fase successiva sarà dedicata all’individuazione delle azioni, informative e formative, necessarie al graduale raggiungimento dei 17 SDGs (Agenda 2030 ONU).

Il percorso si conclude con la messa a punto e l’implementazione di un sistema di gestione per la sostenibilità. Ciascuna fase sarà accompagnata dal supporto e dal sostegno continuo di EFTILIA.

Un percorso su misura per ogni realtà imprenditoriale

Il metodo impiegato, quindi, è l’affiancamento tailor-made, con una consulenza strategica e operativa per un percorso di innovazione, digitalizzazione e crescita economica consapevole.

«Non vendiamo consulenza preconfezionata ma, tramite la dialettica, organizziamo un processo di organizzazione pratica che porta, con rapidità, a produrre le migliori decisioni imprenditoriali per il bene aziendale ed eco-sociale».

«A differenza delle altre advisory company – aggiunge Sardo – riteniamo che lo studio dei valori aziendali e la valorizzazione delle soft skill aziendali siano l’immediato trampolino di lancio dell’impresa per creare vantaggio competitivo e assonanza perfetta con un mondo che evolve sempre più verso forme circolari». L’orizzonte temporale: risultati sostenibili e duraturi nel lungo periodo

Si dà vita quindi ad una partnership con imprenditori e professionisti che crea un circolo virtuoso, in grado di coltivare delle best practice nate dall’incontro e dallo scambio di idee. Proprio dall’incontro con l’imprenditore parte il percorso EFTILIA, a cui segue l’analisi dell’impresa, la diagnosi, la presentazione del piano strategico e infine la sua attuazione.

«L’attività dell’imprenditore, del manager, dell’investitore – conclude Sardo – è divenuta più difficile e più complessa poiché la sfida è quella di garantire il successo e la crescita duratura dell’impresa nel lungo periodo nel proprio ambiente di riferimento, più che l’interesse dei singoli shareholder e stakeholder del momento. Il quadro generale di riferimento è senza dubbio quello di un nuovo modello di capitalismo che sembra prendere sempre più quota, lo Stakeholder Capitalism, rispetto al modello dello Shareholder Capitalism che ha rappresentato la scuola di pensiero dominante nell’ultimo secolo.

La responsabilità sociale delle imprese non dovrebbe più consistere esclusivamente nell’aumentare i profitti. Sostenibilità, da leggere correttamente come sviluppo duraturo e, a determinate condizioni, esponenziale delle aziende, non solo come scelta etica ma come opportunità per generare valore e resilienza delle organizzazioni nel frenetico divenire dell’attuale contesto di mercato.

La sostenibilità, però, non è uno slogan o una ricetta standard, né tantomeno un protocollo asettico da seguire, ma deve partire sempre da un sentimento e da una necessità etica di ogni singolo attore, un bisogno e un’opportunità che dovremmo avvertire tutti».

Leave Comment

Iscriviti alla newsletter per scaricare il file

Seraphinite AcceleratorBannerText_Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.